UNA ASCENSIONE CHE ACCADE

di  Suor Rita Franca Vezzoli
 

Le Suore delle Poverelle chiudono la comunità a Uniao da Vitoria, ma non lasciano un vuoto perché con la Chiesa locale, in collaborazione con altri, continuerà l’annuncio del Vangelo dell’amore.

16 Maggio 2021. Una domenica piena di sole, anche se la temperatura è poco più di 10 gradi. Nella Cappella di Nossa Senhora do Perpetuo Socorro, in Uniao da Vitoria, Brasile, si riunisce la comunità cristiana attorno al Vescovo e altri sacerdoti e seminaristi per dire “grazie” alle Suore delle Poverelle che, dopo 32 anni di missione, lasciano la città.

E’ la festa dell’Ascensione di Gesù al cielo. Questa solennità suggerisce al Vescovo Dom Walter Jorge Pinto, un bellissimo accostamento.

«Gesù, salendo al cielo, porta con sé la sua e nostra umanità. La missione delle Suore in questa nostra periferia di città, ha offerto alle persone più bisognose, specie alle bambine e adolescenti accolte nella casa, quei piccoli gesti concreti che hanno fatto crescere la loro dignità. Questo servizio fatto di sguardi, carezze, gesti, sorrisi, incoraggiamenti, cibo, istruzione, conforto, ha elevato la condizione umana di quanti sono venuti a contatto con le Suore, ha fatto “accadere” l’Ascensione».

I membri della Fraternità Luis Palazzolo, le volontarie, la comunità cristiana del Bairo Sao Joaquim alla fine della Messa hanno dato voce alla gratitudine, al rincrescimento, all’affetto, all’impegno di continuare, nella forma loro possibile, la bella missione carismatica delle Poverelle.

Il Vescovo ha comunicato ufficialmente che la Diocesi acquista la casa delle Poverelle; lui ci andrà ad abitare assieme ai seminaristi del Propedeutico e al Centro Caritas. Si ripromette di continuare a fare della nostra casa, “una casa della misericordia” che, con la collaborazione della Fraternità Luis Palazzolo, testimonia la carità della Chiesa di Gesù.

Uniao da Vitória è stata la prima missione aperta in America Latina; un poco la “casa madre” della nostra Delegazione. Tutte le Sorelle che sono state o che attualmente vivono in Brasile, sono passate per questa comunità, vivendo con la gente una reciprocità di affetti, di servizio, di amore per la Chiesa e per i poveri. Ciascuna di loro ha scritto parole di Vangelo nel cuore delle persone. Per questo sono parte della storia di questa Diocesi.

Che bello sapere che la nostra missione di Poverelle, è “una ascensione che accade”.